organized by veronafiere

Le banche sostengono la green economy

Secondo l’ABI la maggior parte delle banche operanti in Italia ha costituito strutture e servizi “verdi”. Un trend evidente anche a livello internazionale

business-313592_640_448.jpg 

 

Banche sempre più attente alle finalità green: a sostenerlo è l’Associazione bancaria italiana. Da una sua rilevazione, condotta più precisamente da ABI ESG Benchmark 2013 sulle politiche ambientali, sociali e di governance del settore bancario, si evidenzia che la maggior parte delle banche operanti in Italia ha costituito in questi anni specifiche strutture e servizi dedicati alla promozione di strategie e prodotti con finalità ambientale e sociale come il finanziamento delle energie rinnovabili e l’incremento dell’efficienza energetica.

Banche sempre più impegnate a sostenere soluzioni ecosostenibili e per la riduzione dell’impatto ambientale di imprese e famiglie, quindi. Questa attenzione è esemplificata anche dal fatto che oltre il 90% del totale del campione di istituti offra prodotti finanziari e servizi green tarati sulle specifiche esigenze di famiglie, imprese ed enti pubblici. In particolare, per quanto riguarda la clientela corporate, vengono offerti finanziamenti per favorire l’approvvigionamento da fonti energetiche e l’efficienza energetica (il 94% del campione), servizi per lo scambio di permessi negoziabili di emissione di gas serra (66%), strumenti di finanziamento per specifiche categorie di imprese attive sul fronte della eco sostenibilità (50%).

Le stesse banche sono attente all’ambiente a partire dalla loro stessa gestione interna. Secondo infatti l’ultima indagine condotta dall’Osservatorio “Banche e Green Economy” – coordinato da ABI e ABI Lab – il 75% del campione ha fissato obiettivi in ambito energetico-ambientale.

La tendenza in atto in Italia rispecchia l’interesse crescente anche in ambito internazionale per le tematiche della green economy. Come riportato dal quotidiano britannico Guardian, la Deutsche Bank ha emesso 104 milioni di dollari in obbligazioni per finanziare progetti di efficienza energetica residenziale. In Francia, l’istituto statale Caisse de Dépôts et Consignations destinerà 5 miliardi di euro per programmi energetici per buona parte destinati all’edilizia efficiente; nella stessa direzione si sono mossi diversi Stati Usa: per esempio, la NY Green Bank di New York, sostenuta dal governatore Andrew Cuomo, ha raccolto quasi 220 milioni di dollari per sostenere progetti legati a efficienza energetica ed energia rinnovabile.