organized by veronafiere

Efficienza energetica e famiglie: investimenti sui risparmi

L’Istat segnala che buona parte delle famiglie italiane ha investito per risparmiare sulle spese elettriche e di riscaldamento della propria abitazione

Quanto spendono le famiglie italiane in elettricità e riscaldamento? Se lo è chiesto l’Istat che ha da poco pubblicato la sua prima indagine sui consumi energetici delle famiglie, in collaborazione con l’ENEA e il Ministero dello Sviluppo Economico. Ed è una “fotografia” significativa (sui dati 2013) in quanto, evidenzia lo stesso Istituto nazionale di statistica, «I comportamenti adottati dalla popolazione nell’ambito domestico, gli stili di vita e di consumo, determinano un impatto sull’ambiente rilevante ai fini della sostenibilità. Le famiglie sono responsabili, infatti, di una larga quota dei consumi energetici nazionali».

Il primo dato sensibile riguarda la spesa delle famiglie italiane per i consumi energetici, che nel 2013 è stata complessivamente superiore a 42 miliardi di euro: la spesa media per nucleo familiare è di 1.635 euro.

Ma a destare interesse è l’impegno, in termini di investimenti, assunto dalle famiglie sull’efficienza energetica. Negli ultimi 5 anni oltre la metà (54,1%) ha investito per ridurre le spese per l’energia elettrica, circa una su 5 (il 21%) per le spese di riscaldamento dell’abitazione, il 15% per il riscaldamento dell’acqua e, infine, una su 10 per il condizionamento.

L’esigenza di risparmio energetico risulta «di grande attualità rispetto a obiettivi di tutela ambientale, ma anche direttamente correlata alla recente crisi economica che ha investito il nostro paese» afferma l’Istat, segnalando come l’elevata incidenza di investimenti finalizzati alla riduzione dei consumi di energia elettrica sia da porre in relazione alla progressiva sostituzione delle lampadine tradizionali con quelle a risparmio energetico. A distanza di pochi anni dal ritiro dal commercio delle lampadine tradizionali, le lampadine a risparmio energetico rappresentano già quasi i tre quarti (72%) delle lampadine utilizzate.

Sul fronte delle energie rinnovabili, un ruolo rilevante, soprattutto per il settore residenziale, è assunto dal consumo di energia coperto da biomasse. In Italia, il 21,4% delle famiglie fa uso di legna a fini energetici, indica l’ente pubblico di ricerca, segnalando che complessivamente si consumano 17,7 milioni di tonnellate, pari a un consumo medio familiare di 3,2 tonnellate. I pellets, nonostante la considerevole crescita degli ultimi anni, sono ancora poco diffusi.