organized by veronafiere

Il Governo investe sull’efficienza energetica per famiglie, imprese e PA

L’Esecutivo ha dato parere positivo al recepimento della direttiva UE sull’efficienza energetica proponendo, tra l’altro, l’istituzione di un Fondo nazionale ad hoc.

 

800 milioni per l’efficienza energetica. È questa la cifra, euro più euro meno, che il Governo intende mettere a disposizione per promuovere l’efficienza energetica nella pubblica amministrazione, nelle imprese e nelle famiglie secondo gli obiettivi posti dall’Unione Europea di una riduzione dei consumi di energia primaria del 20% entro il 2020. La decisione è stata presa nell’ultimo Consiglio dei Ministri, lo scorso 4 aprile. In tale occasione è stato approvato uno schema di decreto legislativo che recepisce la direttiva europea 2012/27 sull’efficienza energetica.

Il provvedimento introduce nell’ordinamento nazionale misure innovative non solo finalizzate a centrare l’obiettivo di riduzione dei consumi di energia al 2020, obiettivo già fissato dalla Strategia energetica nazionale, ma questo target viene aggiornato con nuove misure, che comprendono l’istituzione di un Fondo nazionale per l’efficienza energetica per la concessione di garanzie o l’erogazione di finanziamenti, al fine di favorire interventi di riqualificazione energetica della PA, l’efficienza energetica negli edifici residenziali e popolari e la riduzione dei consumi di energia nell’industria e nei servizi.

Sono previsti inoltre:

 

  • interventi annuali di riqualificazione energetica sugli immobili della pubblica amministrazione;
  • l’obbligo per le grandi imprese e le imprese energivore di eseguire diagnosi di efficienza energetica.

 

Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, commentando quanto disposto, ha sottolineato il valore del decreto, su cui saranno acquisiti i pareri delle competenti commissioni parlamentari: «La sfida dell'efficienza energetica può rappresentare un volano per la ripartenza del Paese, perché innescherà lavoro e quindi sviluppo sia nel pubblico che nel privato nell'ambito della Green Economy. Se pensiamo che il consumo degli edifici pubblici è pari al 18% di quello generale dello Stato, si comprende come acquisisca assoluto rilievo già il solo obiettivo di “ambientalizzazione” del nostro patrimonio pubblico immobiliare».

Il provvedimento sarà oggetto di approfondimento e dibattito nel convegno “Il recepimento della direttiva europea sull’efficienza energetica” che si terrà a Roma il prossimo 15 aprile. Un’anticipazione dei temi che saranno poi trattati e approfonditi al prossimo Verona Efficiency Summit (Veronafiere, 8 ottobre), primo Forum internazionale sull’efficienza energetica, nell’ambito di Smart Energy Expo.