organized by veronafiere

Efficienza energetica, online il Piano d’Azione

Nel documento gli obiettivi di efficienza fissati al 2020 e le misure per raggiungerli, comprese quelle introdotte col recepimento della direttiva 2012/27/UE

PAEE_448.jpg 

 

15,5 Mtep di energia finale annui (20 Mtep di energia primaria) risparmiati, 55 Mton/anno in meno di emissioni di gas serra e un risparmio di circa 8 miliardi di euro l’anno importando meno combustibili fossili. Sono questi gli obiettivi di efficienza energetica fissati dall’Italia che potrà conseguire al 2020, grazie alle nuove misure unite agli effetti degli strumenti già attivi. Una significativa riduzione dei consumi di energia, quindi, che è spiegata in modo dettagliato nel Piano d’Azione per l’efficienza energetica 2014, disponibile online nel sito web del Ministero dello Sviluppo economico: il documento proposto da Enea e approvato dai Ministri dopo consultazione pubblica e intesa della Conferenza Unificata, pone particolare attenzione a descrivere le nuove misure introdotte con il decreto legislativo 102/2004 che ha recepito la direttiva 2012/27/UE. Viene riportata, tra l'altro, la stima del contributo delle principali misure di efficienza al raggiungimento del target di risparmio imposto dall’articolo 7 della direttiva: dallo 0,85 Mtep di energia finale risparmiati nel 2014 si passerà a 6,75 Mtep nel 2020, grazie a Conto termico, Certificati bianchi e detrazioni fiscali. “Tali risparmi costituiscono una quota parte dei target fissati dall’Italia con la SEN e comunicati alla Commissione ad aprile 2013. Al raggiungimento del target nazionale fissato dalla SEN contribuirà infatti l’applicazione delle normative previste dalle direttive comunitarie (EPBD e Ecodesign) nonché le misure introdotte a seguito del recepimento della direttiva”, si spiega nel rapporto, che non manca di specificare i risparmi negli usi finali di energia attesi al 2020 per singolo settore economico e per principale strumento di promozione dell’efficienza energetica.