organized by veronafiere

Efficienza energetica in edilizia, le novità per il 2016

Con la Legge di Stabilità via alla proroga alle detrazioni per riqualificazioni e ristrutturazioni. Previsti 170 milioni per l’efficientamento energetico in edilizia popolare

Dalla Legge di Stabilità 2016 sono diverse le misure di interesse in materia di efficienza e risparmio energetico in edilizia. Partiamo dal dato più significativo, ovvero i 170 milioni di euro stanziati per favorire l'efficientamento energetico delle case popolari. È una misura che costituisce intervento straordinario in questo comparto, unendosi all’estensione degli sgravi fiscali agli enti di gestione delle case di edilizia residenziale pubblica.

Non è certamente trascurabile la proroga al 31 dicembre 2016 delle detrazioni per riqualificazioni energetiche e ristrutturazioni: la prima misura, meglio conosciuta come ecobonus, prevede una detrazione del 65% dei costi per interventi di miglioramento dell’efficienza energetica.

Per le ristrutturazioni edilizie è confermata la detrazione del 50% sulle spese (fino ad un massimo di 96.000 euro).

Aggiungiamo anche la proroga del bonus mobili, che prevede una detrazione del 50% del costo di arredi e grandi elettrodomestici (legati, però, a interventi di ristrutturazione della casa).

Vale la pena ricordare che rientrano negli interventi di riqualificazione energetica:

  • la riqualificazione di edifici esistenti (con detrazione massima di 100.000 euro);
  • gli interventi sull’involucro dell’edificio – pareti, serramenti, infissi (detrazione massima di 60.000 euro);
  • l’installazione di panelli solari (60.000 euro di detrazione massima);
  • la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale (30.000 euro di detrazione massima);
  • l’acquisto e la posa in opera di schermature solari – chiusure oscuranti e tende esterne (detrazione massima prevista di 60.000 euro);
  • l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili (detrazione massima di 30.000 euro).