organized by veronafiere

Efficienza energetica delle imprese, novità in vista

Dai bandi regionali alla nascita di un polo specifico, l’efficienza energetica si fa strada nelle realtà produttive, con iniziative specifiche per le Pmi

L’efficienza energetica entra in azienda e si moltiplicano le iniziative di sostegno da parte degli enti locali a favore delle imprese.

Partiamo dalla Regione Lazio, che ha lanciato un bando per l'efficientamento energetico delle pmi per 15 milioni di euro. Nello specifico, con lo “Smart energy fund”, così è stata chiamata la misura per le piccole e medie imprese, si vuole sostenere la realizzazione di investimenti di riduzione delle emissioni; finanziato con i fondi Por-Fesr 2007-2013, l’obiettivo è di sostenere investimenti per l’acquisto di pannelli solari, apparecchi a Led, impianti a biomassa legnosa o caldaie a condensazione o per la sostituzione di serramenti e infissi

In Toscana e in Lombardia si registrano analoghe iniziative: per le imprese toscane che vogliono investire nell’efficienza energetica e nelle rinnovabili, la Regione finanzierà un bando da 3 milioni di euro (anche in questo caso con fondi europei) destinato a promuovere progetti per rendere gli immobili sedi di attività economica più efficienti energeticamente. In Lombardia è prevista la pubblicazione di un bando da poco meno di 3 milioni (per la precisione 2.686.500) di euro per le piccole e medie imprese lombarde che realizzeranno diagnosi energetiche nei loro siti produttivi o che adotteranno sistemi di gestione dell’energia ISO 50001.

Analoghe forme incentivanti sono state adottate di recente anche a livello ministeriale, come abbiamo segnalato con l’iniziativa del ministero dello Sviluppo economico, che ha messo a disposizione 30 milioni di euro a copertura del 50% dei costi sostenuti per la realizzazione delle diagnosi energetiche.

In Trentino nasce, invece, il polo trentino dell'efficienza energetica. La nuova realtà è frutto dell’accordo siglato tra la società Eureka e la energy service company Nesco. Le due realtà che operano nel settore dell'efficienza energetica e della produzione energetica da fonti rinnovabili hanno deciso di unire le forze con un accordo di partnership per affrontare al meglio le sfide di un mercato tanto in ascesa quanto vitale per la competitività aziendale.