organized by veronafiere

Diagnosi Energetiche nei Data Center

A Smart Energy Expo, nell’ambito del Forum degli Energy Manager, la presentazione di un caso studio, dalla raccolta dati agli interventi di miglioramento

 

L’intervento che DBA Progetti propone nell’ambito del Forum degli Energy Manager, che si terrà venerdì 16 ottobre a Smart Energy Expo in Sala Rossini, si allinea ad un tema particolarmente discusso negli ultimi mesi, che riguarda il recepimento della Direttiva Europea 27/2012 tramite il D.Lgs 102/14 ed il conseguente obbligo di realizzare una diagnosi energetica entro il 5/12/2015.

DBA Progetti, già da qualche anno, ha affrontato e realizzato studi di efficienza e di miglioramento energetico su tutto il territorio nazionale. Il target a cui DBA si è sempre rivolta, è prevalentemente quello terziario, in particolare nei settori telecomunicazioni, bancario, petrolifero, aeroportuale, data center etc. All’interno di questa presentazione viene affrontato il tema delle diagnosi energetiche nei data center, tramite un caso studio reale effettuato per conto di un primario operatore telefonico italiano. Lo scopo principe dell’audit energetico è quello di individuare l’utilizzo dell’energia, andando ad identificare possibili sprechi che possono essere trasformati in risparmi per l’utente finale.

L’iter procedurale seguito per la realizzazione della DE è quello indicato dalle norme UNI EN16247 1 – 5, non dimenticando la ISO50001 e la UNI15232.  Il primo passo è quello della raccolta dei dati e delle informazioni necessarie a delineare al meglio lo stato di fatto iniziale; vengono quindi richiesti documenti utili (consumi, planimetrie, schede tecniche etc) ed effettuati sopralluoghi e misure specifiche. Dopo un’attenta analisi ed elaborazione dei dati è possibile individuare la rosa di interventi opportuni da proporre.

Una volta individuati i possibili interventi migliorativi, è possibile ordinarli e filtrarli in relazione alla loro convenienza economica, tramite una procedura a livelli che permette di individuare il giusto mix e guidare il Cliente nelle scelte più convenienti tecnicamente ed economicamente. Gli interventi che vengono proposti e indicati in questo esempio, e che tendenzialmente possono essere pensati e riproposti in generale per i data center riguardano soprattutto l’impianto meccanico e l’installazione di un sistema di free cooling. La necessità di mantenere una temperatura costante annuale nelle sale tecniche può offrire la possibilità di sfruttare il salto termico nel momento in cui la temperatura esterna è minore rispetto a quella interna. Questo può condurre a ottimi risparmi e ottimizzazioni negli utilizzi degli impianti.