organized by veronafiere

Con il Congresso Nazionale dell’Efficienza Energetica Domotecnica, Torino diventa la capitale del risparmio e del miglioramento del comfort abitativo

Dal 18 al 20 settembre il Lingotto ospiterà il Congresso Domotecnica, l’evento a impatto zero sempre più punto di riferimento per la filiera dell’efficienza energetica.

Spazio per l’aggiornamento, con oltre 100 ore di formazione, per importanti novità di prodotto ed eventi in cui delineare il futuro del settore

Tre giorni di incontri formativi, convegni e occasioni di confronto per capire quali saranno le opportunità e gli sviluppi del mercato dell’efficienza energetica nel prossimo futuro. Si rinnova con questi obiettivi, dal 18 al 20 settembre all’interno del Lingotto di Torino, l’appuntamento con il 16esimo Congresso Nazionale dell’Efficienza Energetica organizzato da Domotecnica, la prima rete in franchising indipendente per le aziende di installazione che operano nel campo dell’efficienza energetica. Con 10mila mq di superficie occupata, oltre 2.000 tecnici e 90 aziende italiane leader di settore presenti, il Congresso si presenta come uno dei principali eventi su efficienza e risparmio energetico nel nostro Paese, in grado di sollecitare la riflessione sulla necessità di un ammodernamento del parco immobiliare italiano obsoleto ed energivoro: un problema che coinvolge abitazioni private, uffici, negozi, imprese e soprattutto i condomini. Attorno a questo dibattito, il Congresso riunisce l’intera filiera del settore, con numerose occasioni di aggiornamento tra momenti formativi ed esposizione delle più rilevanti novità di settore, sia in ambito tecnologico sia finanziario per i clienti finali.  

 

Il Congresso Domotecnica è diventato un punto di riferimento per chi vuole fare Efficienza Energetica in Italia e affrontare tutte le problematicità di una società interessata al tema e che punta a diventare smart, ma che presenta ancora molte, troppe sfide per il settore – spiega Tatiana Pagotto, Direttore Marketing, Eventi e Formazione di Domotecnica - Per questo siamo orgogliosi, da un lato, di ospitare il primo Congresso Nazionale del Green Procurament e della Mobilità Sostenibile che promuove la crescita di un mercato verde e sensibilizza le imprese ad una cultura degli acquisti sempre più attenta ai valori ambientali e, dall’altro, di organizzare con Edicom momenti di formazione per oltre 500 professionisti tra architetti e ingegneri, figure cardine della filiera dell’efficienza”

 

Efficienza e sostenibilità saranno elementi portanti del 16esimo Congresso Nazionale Domotecnica. Confermando la certificazione di evento sostenibile, secondo la ISO 20121, conseguita lo scorso anno, il Congresso sarà un evento a impatto zero: lo spazio espositivo, le scelte logistiche e operative risponderanno ai principi della sostenibilità ambientale.

 

Andando nel dettaglio dell’offerta del Congresso, le sessioni formative avranno come tema centrale quello della corretta gestione del tempo per tenere il passo in un mercato sempre più competitivo. All’interno delle 6 aule dedicate alla formazione, ogni ora, 460 affiliati impareranno a ottimizzare la gestione delle urgenze e delle criticità in azienda, a creare percorsi di crescita attraverso il miglioramento della negoziazione commerciale, in un’ottica di costante innovazione dei processi. 

 

Il Congresso offrirà un totale di oltre 70 moduli in tre giorni per 100 ore complessive di formazione, che si vanno ad aggiungere alle centinaia che Domotecnica ha erogato nel corso di questi primi mesi del 2014racconta Tatiana PagottoA questi momenti si aggiungeranno momenti di formazione plenaria, come il Convegno sulla nuova etichettatura degli impianti venerdì mattina e i Tavoli Regionali, che sabato mattina, illustreranno bandi, normative e incentivi all’efficienza energetica promossi dalla singole amministrazioni locali

 

Venerdì 19, il Convegno istituzionale “Tendenza di mercato e nuova etichetta energetica” sarà l’occasione per affrontare un tema cruciale che coinvolgerà l’intera filiera della sostenibilità, ovvero la nuova normativa europea sulla etichettatura di impianto: il Convegno sarà l’occasione per aggiornare gli operatori sulle conseguenze del recepimento della direttiva e per parlare dell’evoluzione del mercato dell’efficienza energetica. Sabato mattina verranno allestiti i Tavoli di lavoro Regionali per scoprire bandi, incentivi, normativi e opportunità locali. Un’occasione unica per cogliere le opportunità del mercato e grazie al quale, gli operatori potranno capire come valorizzare il proprio ruolo a livello locale, alla luce dei bandi regionali e dei recepimenti delle normative europee e nazionali da parte delle singole amministrazioni.

 

Il Congresso, come anticipato, sarà l’occasione per il confronto tra tutti i professionisti della filiera dell’efficienza energetica. Grazie alla collaborazione con Edicom, Domotecnica organizzerà per oltre 500 professionisti di settore, tra architetti e ingegneri, un tour del Congresso per conoscere le migliori tecnologie del mercato proposte dai Partner fornitori e un programma formativo dedicato. Per gli architetti, nella giornata di giovedì, verranno organizzati dei focus sulla qualità architettonica e sulle opportunità legate ai concorsi; mentre per gli ingegneri, il venerdì sarà possibile partecipare al convegno sulle tendenze di mercato e la nuova etichetta energetica e sarà spiegata la nuova certificazione della figura professionale di EGE - Esperto in Gestione dell'Energia secondo la norma UNI CEI 11339.

 

Inoltre, il Congresso Domotecnica ospiterà il primo Congresso Nazionale del Green Procurament e della Mobilità Sostenibile, organizzato da Cisalpina Tours e Procurement Channel. Grazie al supporto di Tmc verrà proposta un’area dedicata alla mobilità sostenibile. Nel corso delle tre giornate si terranno delle tavole rotonde per sviluppare un confronto sulle molteplici sfaccettature che caratterizzano il dibattito dell’efficienza e dello sviluppo sostenibile, partendo dagli aspetti amministrativi e normativi, passando alle buone pratiche nella gestione della produzione e dello smaltimento dei rifiuti, sino al risparmio energetico, alle fonti rinnovabili e alle tecnologie innovative e sostenibili.