organized by veronafiere

Classificazione Energetica degli edifici

La Classificazione Energetica degli edifici si ottiene con il rilascio di un Attestato di Classificazione Energetica (A.C.E.) rilasciato da un Certificatore Energetico.

 

COS’È L' ATTESTATO DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA?

 

L’ Attestato di Certificazione Energetica (A.C.E.) attesta la prestazione energetica di un immobile, espressa attraverso il consumo annuo di energia necessaria al riscaldamento invernale degli ambienti ed alla produzione di acqua calda sanitaria (ACS). L’Attestato viene redatto secondo Linee Guida nazionali approvate con Decreto Ministero dello Sviluppo Economico 26 giugno 2009. L’attestato, che ha validità 10 anni, viene rilasciato in seguito ad una attività di analisi eseguita da un soggetto accreditato denominato Certificatore Energetico. Molto spesso l'attività di analisi finalizzata alla redazione di una A.C.E è costituita da una vera e propria diagnosi energetica (energy audit) che dovrebbe divenire la vera finalità delle attività di analisi energetica dei sistemi edifici-impianto.

 

L’indicatore utilizzato per qualificare il comportamento energetico dell’edificio (IPE: indicatore di prestazione energetica) esprime il fabbisogno energetico annuo per la climatizzazione Invernale (kWh/m2) e permette di identificare la classe energetica dell’immobile, di conseguenza la Classificazione Energetica degli edifici viene espressa con una singola lettera compresa tra A (classe energetica migliore – basso consumo) e la G (classe energetica peggiore – alto consumo).

 

Classificazione_Energetica_620.jpg

 

Il ruolo dell’Attestato di Certificazione Energetica è quello di fornire informazioni sulla qualità energetica degli immobili e degli impianti in essi installati e strumenti di chiara ed immediata comprensione delle qualità energetiche dell’edificio, tali da permettere la valutazione della convenienza economica di potenziali interventi di riqualificazione e di supportare un trasparente processo di locazione e compravendita dello stesso.

 

EDIFICI NON SOGGETTI A CLASSIFICAZIONE ENERGETICA

 

Non tutti gli edifici hanno l’obbligo di essere sottoposti ad analisi e certificazione per ottenere una classificazione energetica, a puro titolo di esempio (non esaustivo) sono esclusi:

  • box
  • cantine
  • autorimesse
  • parcheggi multipiano
  • depositi
  • strutture stagionali a protezione degli impianti sportivi
  • tutti gli edifici che non sono dotati id impianti di climatizzazione per questioni abitative/residenziali.

 

CHI LO RILASCIA?

 

Il rilascio dell’Attestato compete alla figura del Certificatore Energetico, che può essere un tecnico iscritto al relativo Collegio o Ordine Professionale con specifiche competenze tecniche e scientifiche appositamente nominato/abilitato dalla Regione o Provincia Autonoma. A garanzia dell’imparzialità dei Certificatori, al momento della redazione dell’A.C.E. il tecnico deve sottoscrivere una dichiarazione che evidenzia l’assenza di conflitto di interesse. Copia dell’Attestato va infine trasmetta al competente Ufficio competente per territorio entro 15 giorni dalla sua realizzazione.